salta la barra  Società Risorse Spa  Calcolo TASI: scelta del Comune  Aiuto

Calcolo TASI: come usare il calcolo


Informazioni

La TASI (Imposta sui Servizi Indivisibili) è il tributo dovuto per la copertura dei servizi indivisibili quali ordine pubblico e sicurezza, urbanistica e assetto del territorio, tutela, valorizzazione e recupero ambientale, viabilità ed infrastrutture stradali, protezione civile ecc...

L'imposta è dovuta da chi ha il possesso, a titolo di proprietà o di altro diritto reale di godimento (abitazione, usufrutto, uso, superficie ed enfiteusi), di fabbricati.

I dati necessari per il calcolo sono:

È possibile calcolare l'importo complessivo dovuto per tutti gli immobili posseduti e le relative pertinenze. Deve essere fatto un inserimento per ogni immobile e per ogni pertinenza.

Nel 2017 le scadenze per il pagamento sono:

I passi per il calcolo

1. Scelta del Comune e dell'anno

Scegliere il Comune dove si trova l'immobile e l'anno per cui si vuole calcolare la somma da pagare.

È possibile calcolare l'importo dovuto per l'anno in corso o per l'anno precedente, in quest'ultimo caso si parla di ravvedimento operoso e all'importo della TASI vengono aggiunti anche gli interessi e le sanzioni dovute per il ritardo nel pagamento.


2. Scelta dell'immobile

Scegliere il tipo d'immobile, che può essere un'abitazione, un bene merce, un fabbricato rurale ad uso strumentale o un altro fabbricato.

L'opzione "abitazione" comprende sia l'abitazione principale che le relative pertinenze.


3. Inserimento dati immobile

Per poter calcolare la TASI di un fabbricato è necessario conoscere la rendita catastale.

Nel caso di abitazioni, inserire prima i dati dell'immobile principale e poi della relativa pertinenza, se presente.

Sono richiesti una serie di dati:

Dati immobile

Sono campi obbligatori, dove è necessario indicare:

Proprietà immobile

Sono campi obbligatori, dove è necessario indicare i dati relativi ai mesi di possesso nel 2017 ed alla percentuale di possesso.

Dati per detrazione

Sono campi opzionali, da compilare solo per le abitazioni principali dove si ha la residenza anagrafica e il domicilio abituale.

4. Riepilogo dati immobile

Viene riproposto l'elenco di tutti gli immobili inseriti con i relativi dati, gli importi dovuti ed il totale TASI da pagare. Gli interessi e le sanzioni dovute in caso di calcolo per l'anno precedente, sono calcolati in passi successivi perché l'ammontare dipende dalla data e dalla soluzione scelta per il pagamento.

Prima di procedere è buona regola controllare che i dati siano corretti, se ci si accorge di un errore di inserimento è possibile modificare i dati oppure cancellare l'immobile.


5. Inserimento dei dati del proprietario e scarico del modello F24

È necessario inserire i dati del proprietario dell'immobile, così da poter scaricare il modello F24 compilato e pronto per essere usato per il pagamento della TASI.

Sono richiesti una serie di dati:

Solo nel caso di calcolo per l'anno precedente, è necessario indicare la data in cui si pagherà l'importo dovuto.
Sulla base di questa data vengono calcolati interessi e sanzioni dovute per il ritardo nel pagamento; per questo motivo è poi importante pagare la somma dovuta nella data indicata.